L'effetto antinfiammatorio di alcuni Proteinic Hydrolisates.

(Pubblicato in “Life Care”, No. 6, 1989, Una volta. 227-281)
M.R.Simionovici, Niculina Boesteanu, Dan FLORICA, Carmen Gheorghiu, Marilena Teodorescu, Per l'. Chirita
(Chimico-Farmaceutico Research Institute, Bucarest), A.G.Savulescu (Ospedale Balotesti, Ilfov)


 
Riassunto.

L'effetto anti-infiammatorio di alcuni hydrolisates proteici (PL) è stato testato sui modelli sperimentali di infiammazione con carrageen su ratti e Freud adiuvante artrite sui ratti e sui suini guineea. PL-s sono: PL1 (idrolizzato di siero di cavallo), PL2.1 e PL2.2 (caseina idrolizzato). L'idrolizzato ha come agente attivo una certa quantità e qualità di polipeptidi con poco peso molecolare evitato di antigenicità, evitato di sostanza pirogeno e con un poco di tossicità. Tutti e tre PL-s testate hanno effetti anti-infiammatori. PL1 e PL2.1 avevano un valore terapeutico estremamente favorevole.

Questi risultati possono aprire una nuova strada terapeutica nelle sindromi infiammatorie, soprattutto nelle malattie reumatiche.

Parole chiave: Polipeptidi, Effetto anti-infiammatorio.

Introduzione.

Lo scopo di questo lavoro è quello di verificare l'effetto anti-infiammatorio di alcuni hydrolisates proteici (PL) per il quale abbiamo avuto preliminari studi sperimentali e clinici (2,3,4,5,6,7,8,11,13,15). Le hydrolisates che abbiamo testato sono stati ottenuti dal siero di cavallo PL1 (Cantacuzino Istituto – Bucarest), da pura Fluka caseina PL2.1 e dalla caseina PL2.2 industriale (ICCF- Bucarest). Abbiamo utilizzato il test della infiammazione con Carrageen e l'adiuvante di Freund Artrite sui ratti Wistar e suini guineea.

Materiali e Metodi. PL-s sono stati ottenuti mediante idrolisi acida. Qui ci sono costanti chimici invariabili per ogni PL. Essi sono evitati antigenicità ot e sostanze pirogene troppo. Non hanno proteine (testato con tre cloro acido acetico, L'acido sulphosalicilic, reattivi acido perclorico) ma hanno polypepeptides con poco peso molecolare (fosfotungstico reattiva in ambiente acido). Aminic nitrogen content (Metodi di Moore e Stein), contenuto di azoto (Metodi di Lowry e biureto), peso molecolare nella filtrazione Sefadex G75 confrontato con peptidi puri curve) sono stati stabiliti (1,10).

Per l'infiammazione con Carrageen sono state scattate tre gruppi di dieci ratti maschi Wistar, 200-+10g di peso, a cui è stato somministrato 0.1 ml. Carrageen 1% nella zampa. PL-s sono stati amministrato peritoneali 5-ml/Kg-weight polizia 30 minuti prima che l'agente flogistica era amministrato. Per il doppio confronto usiamo salina. Sono stati fatti determinazione plethysmometrical del volume della zampa posteriore (iniettato) al momento iniziale, l'inizio dell'esperimento, a 2,4, e 24 ore dall'inoculazione carragenina. Le dosi di PL-s, ha mostrato intables, sono stati espressi in milligrammi mdrying residium senza NaCl. Questa è la sostanza attiva. I risultati sono stati espressi da Newbould formule (9), che considerare la riduzione dell'infiammazione in relazione al valore iniziale ottenuto gli animali testimoni.

Per il Complete Freund Adjuvant infiammazione è stata adottata una serie di sei ratti Mare Wistar per ogni gruppo. Essi sono stati iniettati alla base della storia con il completo- Bacto adiuvante Difco (inattivato butiricum Mycobacterium in adiuvante di Freund) 0.1 ml nel primo e giorni 28-esimo, per il primo e secondo gruppo di animali. PL2.1 è stato somministrato intraperitoneum, mg / Kg. animale (sostanza attiva), solo al primo gruppo, ogni giorno dal primo giorno 43 lunghi giorni. Il terzo gruppo è stato di testimonianza, animali normali.

L'esperimento è durato 565 giorni. È stata seguita la curva di peso, la misura pletismometrical della posteriore destra zampa e ai giorni 54-esimo la Anatomico – danni patologici.

Per l'esperimento con i maiali guineea prendiamo cinque animali, 350-+50g.weight, per ogni gruppo. Il primo e il secondo gruppo è stato iniettato 0.5 ml. Freund Adjuvant nella zampa posteriore, il primo e il settimo giorno (14). Il terzo gruppo è stato con normali animali testimone. L'esperimento è durato 14 giorni. Alla fine della sperimentazione sono stati fatti anatomico – osservazioni patologiche.

Risultati.
Gli effetti anti-infiammatori di PL-s sull'esperimento Carrageen.
Azione anti-infiammatoria di PL-s sul processo Carrageen. Effetti percentuali riducendo l'infiammazione.

Tavolo 1
Mg / Kg 2H 4H 24H
PL1 5 8 12 43
PL2.1 1 36 50 34
PL2.2 1 19 24 4
Salino 5 ml. 0 0 0

Tavolo 2
Azione anti-infiammatoria PL2.1 sul processo Carrageen. Effetti percentuali della riduzione dell'infiammazione.
Dosi mg / Kg 2H 24H
0.1 27 22

1.0 36 34
3.5 71 55
35.5 92 13

Dalla Tabella 1 possiamo osservare che tre PL hanno effetto anti-infiammatori in diversi gradi. Le dosi efficaci di principi attivi sono molto bassi e gli effetti sono ancora buone 24 ore dalla somministrazione Carrageean. I risultati presentati nella Tabella 2 mostra la dipendenza della azione anti-infiammatoria PL2.1 dalle dosi e permettere di calcolare le dosi efficaci 50% (ED50) con il metodo grafica del probit. La ED50 a due ore è 1.8 mg / Kg. a 24 orario. Dalla prima tabella possiamo vedere anche che PL2.2 che è un idrolizzato proteico, prodotta dalla caseina industriale, ha un effetto anti-infiammatorio, ma bassa (rispetto PL1 e con PL2.1), così come si può vedere anche nella tabella 1 che l'effetto antinfiammatorio di piccole dosi di soluzione polipeptidica (tutti e tre PL-s) verso l'effetto nullo di soluzione salina. Per PL2.1 è stato determinato la tossicità acuta alla somministrazione intraperitoneum su topi. Esso mostrava una dose letale per 50 per cento (LD50) di 576 mg / Kg. corpo. In tal caso il valore terapeutico (LD50/ED50) è estremamente favorevole.

Dalla Tabella 3 possiamo seguire alcuni risultati sperimentali della prova con l'infiammazione Freund Adjuvant sui ratti.

Tavolo 3
Il valore (media su 10 animali) del del posteriore zampa wright, in millimetri cubici.
Gruppi Giorno della sperimentazione iniziale 8 10
15 20 30 56 crescente %
PL2.1 + Fr.Adj.
39 38 38 38 39 42 42 +7
Fr.Adj. 35 40 40 40 40 41 43 +23
Testimone 38 38 38 38 39 39 40 +5
L'evoluzione della curva di peso (mezzi su 10 animali).
Giornata di esperimento gruppi
iniziale 8 15 20 27 56 aumentare %
PL2.1
Fr.Adj. 150 142 145 160 156 185 +23
Fr.Adj. 159 148 155 156 159 177 +11
Testimone 152 160 165 168 170 180 +18

Possiamo sapere che il anatomico- danni patologici con l'artrite sperimentale Freund Adjuvant sui ratti come la miositis sperimentale sui suini guineea con adiuvante di Freund hanno mostrato alterazioni distrofiche, necrosi, limphocitis infiltrazione in: fegato, milza, rene, polmoni, il danno della cartilagine e la capsula del giunto. Tutti i danni sono meno importanti gli animali protetti dalla PL-s.

Conclusioni.
Il nt experime che è stata l'oggetto di questo documento mostra che una certa qualità di polypepotides con un piccolo peso molecolare, realizzato dalla idrolisi proteica del siero di cavallo o la caseina, ha effetti anti-infiammatori. Questa struttura è presente un molto piccole dosi. E 'possibile avere in vista un intervento cellulare migliorando il danno enzimatica direttamente, da mediatori chimici o indirettamente dal livello termodinamico.

Il piccolo peso molecolare di tale polipeptidi e la loro stabilità termica (a 120 Gradi Celsius) assicurarsi che la somministrazione parenterale (nell'iniezione). L'assenza di antigenicità e sostanze pirogene è un altro vantaggio.

Pensiamo che questo risultato possa aprire un interesse in questo nuovo modo terapeutico delle malattie reumatiche infiammatorie e altre lamenta.

Riferimenti.
1. Andrews P. Metodi di analisi biochimica, Glik D. Interscience publ., 1970, vol.18
2. Uccello J. (CoLab) Funzione anti-infiammatorio di proteine, Brit. J. Farmacolo, 1979, 66, 455.
3. D'tri G. (col) Attivita del Lysartrosi o dei Polipeptide sull inflamatione de serotonina, Miniera.
Con., 1971, 62,3–4, 71.
4. G D'Atri (col) Attivita del Lysartrosi. Su. Con., 1971, 62, 3-4, 89
5. Gomarasca P. (col) Attivita Antibradichininica del Lysartrosi, Su. Con., 1971, 3-4, 89
6. Gomarasca P. (col) Interatione TRA Lysartrosi, Su. Con, 1971, 3-4, 142
7. Holl I. (col) Activitie anti-infiammatoria Aminocyanoborane e Aminocarboxiborane e composti correlati, Sch. Pharm. Sci. 1980, 60, 9, 1025.
8. Nagal K. (col) Azione anti-infiammatoria L- carnosina, Artz. Forch., 1970, 20, 1876.
9. Newbould B.B. Brit. J. Pharmacol., 1963, 21, 127.
10. Moore S. (col) J. Bio. Chm., 1954, 211, 893.
11. Savulescu Alex. Reumatismo muscolare, trattamento di desensibilizzazione regionale, Consapevolezza Rev.de, 1935, 1, 23.
12. Sãvulescu A.G. (col) Un trattamento non specifico di artrite reumatica e Ankilosante Sopondylite da un metodo originale, Acta Rheuma. Porto. 1977, 5, 9,16.
13. Sãvulescu A.G. (col) Artrite trattamento da Proteinic lisati, Acta Rheuma. Port., 1979, 7,1, 31.
14. Sima I. (col) Sperimentale Miositi Polimiosite modello cavia for Human, CMR Sessione Scientifica., 1981, Bucarest.

Copyright © Geo Savulescu 2003